Home » TERAPIA MANUALE

TERAPIA MANUALE

TERAPIA MANUALE

TERAPIA MANUALE - OSTEOPATIA TORINO

  “Coloro che si limitano a studiare e a trattare gli effetti della malattia sono come persone che si immaginano di poter mandare via l’inverno spazzando la neve sulla soglia della loro porta. Non è la neve che causa l’inverno, ma l’inverno che causa la neve”.  

 

Theophrastus Paracelsus (1493 – 1541)

 

 

Osteopatia :

 

 (Nella foto A.T Still, il "Padre" dell'Osteopatia)

Per definizione la lesione osteopatica è una restrizione   parziale o totale della mobilità articolare all'interno dei suoi limiti fisiologici.
  Questa lesione condiziona la vascolarizzazione e l'innervazione della zona   provocando mal funzionamento, infiammazione e dolore.
  A mezzo delle connessioni nervose la lesione può sortire i suoi effetti a   distanza, soprattutto se è implicata la colonna vertebrale. 

L'osteopata si occupa perciò di ristabilire la mobilità   articolare. Non si tratta della mobilità grossolana, evidente, piuttosto di   quella mobilità   legata all'elasticità   dei sistemi fasciale e capsulo-legamentoso. 

Restituendo mobilità ad una certa articolazione che è la causa   primaria, anche altre articolazioni attigue e a distanza ritrovano la loro   corretta fisiologia. L'osteopata ha perciò una visione globale dell'organismo   e tratta sia la zona dove si manifesta il sintomo che altre zone che sono   causa del sintomo. 

Risultati immagini per osteopatia

 

I mezzi a disposizione dell'ostepata sono differenti: egli può   utilizzare tecniche rapide caratterizzate da "scroscio articolare",   tecniche più dolci che sfruttano ad esempio i meccanismi di inibizione   neurologica dei muscoli o ancora tecniche prettamente massoterapiche. La   scelta è legata al tipo di problema, alla zona da trattare e alle   caratteristiche psico-fisiche dell'assistito. 

Un approccio osteopatico relativamente recente, si occupa   della normalizzazione del cranio (tecnica cranio-sacrale) e dell'intimo ritmo   che a partire da esso si diffonde e regola tutti i tessuti. Si tratta di   modellamenti quasi impercettibili effettuati sul cranio che provocano però   risposte fisiologiche importanti anche se ancora poco chiarite   scientificamente.
  Un altro approccio osteopatico riguarda la normalizzazione degli organi   viscerali spesso implicati nei problemi di schiena. 

 

Osteopatia e Posturologia sono discipline strettamente   connesse la cui sinergia permette un'inquadramento ancor più preciso dei   problemi. Da qui nasce la Tecnica Osteopatico-Posturale. 

L’obiettivo della pratica professionale   osteopatica è quello di ristabilire la mobilità dei differenti sistemi del   corpo, tale da migliorare la loro interazione e regolazione. Gli Osteopati   valutano le condizioni di questo sistema "muscolo-scheletrico"   cercando le aree di debolezza, squilibrio o eccessiva tensione. 

 

Craniosacrale :

 

 

Cranio-Sacrale é la denominazione di un   sistema fisiologico del nostro corpo. Il sistema cranio-sacrale prende nome dalle   ossa che, insieme alle vertebre, circondano il sistema nervoso, cioè le ossa   del cranio e l’osso sacro. Il cervello e il midollo spinale sono ricoperti da   membrane protettive che formano intorno ad essi una sorta di involucro unico,   nel quale circola il liquido cerebrospinale.

Risultati immagini per osteopatia

 

Questo liquido viene prodotto e   riassorbito all’interno della scatola cranica creando un ritmo, (il ritmo   Cranio Sacrale), che si propaga in tutto il corpo come un movimento   leggerissimo, sia in corrispondenza delle varie ossa del cranio e lungo tutta   la colonna vertebrale fino all’osso sacro, sia nelle parti periferiche del   corpo attraverso la fascia connettivale.
Fa parte delle tecniche terapeutiche di contatto   “dolci” e non invasive che stimolano i meccanismi naturali di guarigione.
Particolarmente indicato per dolori cervicali,   dolori alla schiena, all’apparato locomotore ed articolare, dismenorrea, mal   di testa, condizioni di stress, problemi della mandibola, attività sportive,   ecc…

 

Posturologia :

Risultati immagini per posturologia

 

La Posturologia è quella branca della medicina alternativa che studia i rapporti tra la postura del corpo e determinate patologie   algiche che risultano derivare da un mal assetto posturale. 

ari recettori del corpo se squilibrati possono alterare la   postura dell'individuo causando posizioni corporee scorrette nei tre assi   dello spazio che, se in un primo tempo risultano anche asintomatiche, nel tempo   possono causare patologie algiche riferibili anche e/o solamente in altri   apparati corporei lontani dal distretto in disfunzione.  

 

La posturologia viene   definita come attività cognitiva (logos = logica) per cui la posturologia non   è attività curativa e neppure diagnostica. Ne consegue che il posturologo, a   prescindere dalla sua qualifica professionale, può eseguire nell'ambito della   posturologia la raccolta dei parametri clinici e soprattutto strumentali che   consentono di monitorare gli effetti posturali di ogni input e di ogni   terapia in qualunque branca specialistica della medicina e solo in tal senso   collabora con ogni medico ed ogni specialista. 

I recettori più importanti sono: la pelle, l'occhio, l'orecchio ed il vestibolo, il piede, le cicatrici, la mandibola ed anche vari fattori emotivi e   psicologici

 

Riabilitazione-Mobilizzazione Passiva - Kinesiterapia :

La   Kinesiterapia, conosciuta anche come 

terapia del movimento, è una pratica terapeutica a fini   riabilitativi. Attraverso movimenti studiati essa ristabilisce la funzione   dei singoli muscoli o di gruppi muscolari. La terapia può essere attiva o   passiva. La prima consiste in alcuni esercizi di ginnastica alla spalliera o   con attrezzi mobili, la seconda, quella passiva praticata dal fisioterapista prevede   precisi movimenti passivi e cambiamenti di posizione degli arti. 

Già noti ai tempi dei   greci, gli effetti benefici di questa terapia non si limitano al solo   apparato muscolare e i problemi di artrosi ma coinvolgono anche l'apparato   respiratorio, la circolazione sanguigna, il metabolismo. Al giorno d’oggi la   kinesiterapia si è diffusa sempre di più mentre il suo campo di applicazione è   sempre più vasto. 

 

 Come ad esempio durante la gravidanza è utile sia come   preparazione al parto, sia nel postparto per tonificare i muscoli dell'addome   e del pavimento pelvico. Infine, essa si rivela un'ottima prevenzione contro   molte delle patologie croniche post operatorie contemporanee, come   l'insorgenza di trombosi, contratture muscolari e deformazioni articolari. La   sua azione è solo riabilitativa, la kinesiterapia non risolve alla radice la   patologia poiché è rieducativa, non cura le cause ma le conseguenze   della malattia.

 

Massoterapia (Massaggi):

 

Risultati immagini per Massoterapia (Massaggi):

Ha come scopo l'eliminazione delle contratture muscolari e la   riorganizzazione muscolo-fasciale del distretto anatomico in questione.
L'approccio massofisioterapico affiancato a   quello riabilitativo mira a ripristinare una corretta funzionalità delle   strutture lesionate per eliminare il dolore, l'impotenza funzionale e   prevenire future problematiche, a cui il paziente è più soggetto se   l'apparato muscolare non è in condizione di equilibrio.

 

Risultati immagini per Massoterapia (Massaggi):

 

Ottimo per rilassare la muscolatura soprattutto per chi si   dedica alla pratica di un’ attività sportiva, ma anche per tutti coloro che   accumulano sotto forma di tensione muscolare (in particolar modo nel tratto   cervicale) lo stress quotidiano. E’ una tecnica che agisce principalmente sul   tessuto connettivo (ovvero quello che provvede al collegamento, sostegno e   nutrimento dei tessuti dei vari organi) attraverso frizioni lente e profonde.

Risultati immagini per Massoterapia (Massaggi):

 

Il fine principale è quello di ottenere   un’azione riflessa che parte dagli strati profondi della pelle e arriva a un   viscere o un muscolo sofferente, per normalizzare e riportare in equilibrio   la parte. Inoltre svolge importanti effetti di decontrazione e di   rilassamento della muscolatura dell’area trattata, dona maggiore mobilità   articolare e aumenta la vascolarizzazione dei tessuti.

LINFODRENAGGIO :

Risultati immagini per linfodrenaggio  Risultati immagini per linfodrenaggio

Tecnica di massaggio che permette il drenaggio linfatico dai   tessuti: è costituita da una precisa manualità applicata sul corpo del   paziente con “tocchi”, movimenti circolari o a pompa che, modificando la   pressione dei tessuti, permette alla linfa una migliore circolazione.   L’effetto del linfodrenaggio manuale consiste in gran parte in una eliminazione   meccanica dal tessuto dei liquidi e degli elementi in essi esistenti.

Risultati immagini per linfodrenaggio Risultati immagini per linfodrenaggio

Il linfodrenaggio è consigliato nei seguenti   casi: per preparare i tessuti ad un intervento chirurgico (eliminazione dei   liquidi in eccesso e riattivazione della microcircolazione capillare); dopo   interventi chirurgici di asporto di importanti stazioni di linfonodi;   insufficienza venosa, varici e problemi alla safena (vena delle gambe);   couperose, rosacea, acne; cellulite.

Manipolazioni Vertebrali:

“La manipolazione è una mobilizzazione passiva forzata che   tende a portare gli elementi di una articolazione o di un insieme di   articolazioni al di là del loro gioco abituale, fino al limite del loro gioco   anatomico possibile. Consiste dunque per il rachide, quando lo stato di   questo lo permette e lo richiede, nell’eseguire dei movimenti di rotazione,   di lateroflessione, di flessione o di estensione, isolati o combinati, a   livello del segmento vertebrale scelto (Maigne)”.

Risultati immagini per Manipolazione Vertebrale lombare

La manipolazione è quindi un gesto terapeutico; è una manovra   precisa, le cui indicazioni e controindicazioni devono essere definite   preventivamente a mezzo di un esame anamnestico ed obbiettivo generale e   particolare del Paziente.

Risultati immagini per MANIPOLAZIONE VERTEBRALE

 

Questo esame deve portare ad una diagnosi da cui   deriverà l’indicazione o meno, il tipo di manovre da eseguire, le coordinate   di queste manovre, il tipo, il numero e la frequenza di sedute da eseguire.   Un aspetto importante è che questo tipo di diagnosi, oltre ad avere un   preciso impatto terapeutico, permette di “monitorizzare” la condotta ed i   risultati della terapie e non solo di quella “manuale”.

 

Kinesiologia :

è un metodo in cui il Terapista riceve informazioni sugli squilibri energetici dell'individuo attraverso dei test muscolari, perchè tante Patologie Ortopediche come Lombalgia, Cervicalgia con Cefalee, Gonalgia (Male al Ginocchio), ecc.ecc. possono essere causate dai Seguenti Fattori:

  • Stress Fisico 
  • Emotività 
  • Depressione
  • Intolleranze Alimentari
  • Allergie
  • Stress da Geopatia

Risultati immagini per EMOZIONI ORGANI

Ora supponiamo di eseguire il test per evidenziare lo stato del muscolo pettorale clavicolare. Alla persona che si sottopone al test viene chiesto di mettersi in una posizione che permette di eseguire il test sul muscolo pettorale, avvicinandolo e contraendolo. Il Terapista esegue una pressione per distendere o inibire il muscolo. Il muscolo risponderà prontamente o in forma rallentata o non risponderà per niente. Se i risultati sono gli ultimi due si procederà con delle correzioni.

Il secondo uso dei muscoli è quello di evidenziare se c'è dello stress in un'area che è indipendente dal muscolo testato. Per esempio, se volete sapere se c'è una situazione che dà stress emotivo, penserete a quella situazione e nello stesso tempo il Terapista vi farà il test su un muscolo. Se vogliamo sapere se una parte del corpo ha un deficit energetico, tocchiamo quella parte mentre eseguiamo il test muscolare. In questi casi la risposta del muscolo sarà in relazione a ciò che stiamo facendo contemporaneamente al test o subito prima di esso. Generalmente quando scopriamo uno squilibrio, il muscolo ci darà una risposta inibita, quindi si procederà poi con delle tecniche di riequilibrio, che verranno scelte su una base prioritaria sempre con l'utilizzo del test muscolare. Le correzioni più indicate rafforzano maggiormente quei muscoli che erano indeboliti.

Immagine correlata

 

 

OSTEOPATIA TORINO

Massima Professionalità, Esperienza e Coscienza per curare non soltanto la Patologia ma il Paziente con la Sua Patologia

OSTEOPATIA TORINO

Prevenire è meglio che Curare

Dottor DANTE DONATO Fisioterapia Osteopatia PosturologiaVia Pietro Cossa n°293/510151 Torino ToP.IVA: 08791380010Tel: 011.455.13.28dante@fisioterapiaosteopatia.it